img_1117

Da ieri le temperature sono scese di almeno dieci gradi, l’estate è finita di colpo, il passaggio dall’estate all’autunno (in quanto a temperature) è stato rapido quanto il passaggio da Agosto a Settembre. Oggi sta anche piovendo, non mi dispiace la pioggia, è piacevole quando non ci stai sotto, e soprattutto quando non è troppa. Come è successo nel Novembre del 2008, qui a Sanluri (e in altri paesi della zona) quando una pioggia continua e fortissima ha causato allagamenti.

Tutto cominciò la notte tra il 27 e il 28, stavo dormendo quando il fortissimo rumore della pioggia mi svegliò, mi alzai e andai a vedere cosa stesse succedendo, lo spettacolo che mi si presentò dinnanzi agli occhi fù quello che a fatica (visto che è stata scattata di notte senza un flash adeguato) potete vedere in questa foto.
img_1118

La strada era completamente allagata, preoccupato per il mio cane (che dorme fuori) andai a controllare, era fradicio perché il vento aveva divelto la copertura della sua cuccia, ma fortunatamente stava bene. Per controllare come stesse dovetti aprire la porticina che da al suo angolo con la sua cuccia e il suo spazio, vedendo la porta aperta si fiondò verso la “libertà”, saltò la recinzione e si tuffò in strada. Già, si tuffò, perché essendo un cane di piccola taglia, l’acqua lo sommerse. Nuotando a stento, mi guardò sconsolato e lo riportai a riva (trattenendo a stento una risata) dentro la sua cuccia al sicuro e all’asciutto (dopo averne sistemato il tetto). Un po’ scosso per la strada allagata e il cane che aveva cercato di affogarsi tornai a letto mezzo addormentato.

Il mattino dopo presi la macchina fotografica e feci un giro per le strade di periferia dietro casa. Questo è quanto vidi.

img_1124
Terreni allagati.

img_1131
Strade ricoperte di fango.

img_1127
img_1137
Canali solitamente aridi, ricoperti di acqua e fango.

Un vero disastro. Poi però continuando a camminare vidi un altro disastro, non imputabile alla pioggia, dovuto esclusivamente alla maleducazione e all’inciviltà dei miei concittadini.
img_1137
img_1142
img_1141
img_1143
Rifiuti di vario tipo gettati nel ciglio della strada, dentro le cunette e i canali. Se guardate attentamente noterete anche dell’amianto.

Riprendo la strada verso casa riflettendo sul fatto che probabilmente è anche a causa dei canali utilizzati come discariche se le strade si sono allagate (portando all’allagamento, come seppi in seguito, di alcuni scantinati e garage). Con questo triste pensiero mi avvio verso casa, quando una sorpresa mi rallegra, vedo per terra uno strano animale che non avevo mai visto.
img_1148
img_1149
Sembra una lucertola, ma ha la forma di un serpente (anche se ha le zampe) ed è liscio come un anfibio. Dovrebbe trattarsi di un Gongilo (Chalcides ocellatus).

Soddisfatto per questo incontro/scoperta torno a casa.